2 titoli economici con dividendi e rendimenti elevati

Questi titoli hanno rendimenti elevati, bassi rapporti P/E e aumentano costantemente i loro dividendi ogni anno.

La ricerca si basa su azioni che pagano dividendi in costante aumento con rendimenti elevati.

Questo vuol dire rendimenti superiori alla media dello S&P 500, pari all’1,8%. Anche le azioni però devono essere economiche. Nella ricerca è stato inserito un rapporto prezzo/utili di 11 volte o meno.

Questo è decisamente inferiore rispetto alla maggior parte dei titoli scambiati oggi. Ad esempio, la media P/E dello S&P 500 è 23,8 volte gli utili. In avanti, è leggermente inferiore a 20x.

Infine, la società deve essere in grado di permettersi i dividendi. L’utile per azione deve essere superiore al dividendo per azione.

Nonostante questi criteri che possono sembrare rigidi, ho comunque individuato tre titoli.

Azioni di dividendo da acquistare:

AbbVie (ABBV)

AbbVie è un’azienda produttrice di farmaci con un valore di mercato pari a $ 128 miliardi. Negli ultimi cinque anni ha costantemente aumentato il dividendo.

AbbVie - grafico - mostra che negli ultimi cinque anni ha costantemente aumentato il dividendo

 

Puoi vederlo nel grafico qui di fianco. In media i dividendi sono aumentati del 21% all’anno.

Inoltre, le azioni ABBV sono molto economiche. Nel 2020, gli utili previsti di $ 9,91 per azione hanno portato il titolo ABBV ad un P/E di 8,75 volte.

Abbie ha fatto un’offerta in contanti e azioni per Allergan (AGN) alla fine di giugno. Allergan è una società farmaceutica anglo-americana con una capitalizzazione di mercato di $ 61 miliardi.

L’accordo dovrebbe concludersi all’inizio del 2020. AbbVie afferma che l’accordo aumenterà significativamente il valore per gli azionisti.

La società ha previsto $ 2 miliardi di sinergie più un debito a buon mercato che alimenta la fusione, fornendo un immediato impulso del 10% all’EPS con un eventuale aumento del 20%.

Allo stato attuale, il dividendo per le azioni ABBV è ben coperto dai suoi utili. Il dividendo annuale di $ 4,72 per azione e rappresenta solo il 53% degli utili per azione previsti di $ 8,93. Nel terzo trimestre i ricavi di AbbVie sono stati pari a $8,479 miliardi con un aumento del 3%.

AbbVie - grafico - Allo stato attuale, il dividendo per le azioni ABBV è ben coperto dai suoi utili

I ricavi di Humira sono aumentati del 9,6%. Il suo portafoglio di farmaci oncologici ed ematologici ha avuto un aumento del 38,5%.

La società ha ottenuto l’approvazione per il farmaco contro l’artrite reumatica, RINVOQ, e ha fatto richiesta per l’approvazione per un altro farmaco per uso femminile.

Inoltre continua a lavorare per ottenere le approvazioni normative per l’offerta di acquisizione di allergan.

L’azienda ha annunciato un aumento del dividendo 2020 del 10,3%, a partire dal dividendo pagabile a febbraio 2020.

AbbVie vanta una valutazione molto ragionevole nonostante il recente rialzo delle sue azioni inoltre le stime degli analisti sono state battute negli ultimi tre trimestri.

Le entrate dovrebbero aumentare del 12,8% l’anno prossimo e il flusso di cassa si è spostato in modo positivo.

Come se non bastasse si è riusciti a far chiarezza sul fatto che AbbVie possa navigare con una certa serenità verso la scadenza dei brevetti.

AbbVie - grafico -L'azienda ha annunciato un aumento del dividendo 2020 del 10,3%, a partire dal dividendo pagabile a febbraio 2020

AT&T (T)

AT&T, società di telecomunicazioni con una capitalizzazione di mercato pari a $ 281 miliardi ha costantemente aumentato i suoi dividendi agli azionisti ogni anno.

AT&T - grafico - I dividendi per azione crescono costantemente del 2% o più ogni anno negli ultimi tre o cinque anni.

Puoi vederlo nel grafico di fianco. I dividendi per azione crescono costantemente del 2% o più ogni anno negli ultimi tre o cinque anni.

Inoltre, AT&T è molto economico rispetto ai suoi utili per azione. Il rapporto P/E è inferiore a 11x.

AT&T ha acquistato la Time Warner poco più di un anno fa ed è ancora in fase di integrazione dell’azienda.

Pensiamo che gli utili possano crescere del 2,2% nel 2020, e ipotizziamo che i dividendi possano crescere dello stesso tasso il prossimo anno.

AT&T - grafico - Pensiamo che gli utili possano crescere del 2,2% nel 2020

Pensiamo inoltre che le azioni T possano essere oggetto di buy back su scala più ampia. Inoltre, gli utili coprono molto bene il dividendo azionario.

Il dividendo di $ 2,05 rappresenta solo il 57% degli utili per azione attesi di $ 3,55.

Quest’anno AT&T ha piacevolmente sorpreso i suoi investitori grazie all’andamento del prezzo delle azioni. La società ha persino sovraperformato l’S&P 500.

Dopo che quest’anno l’azienda ha guadagnato più del 30% di valore (esclusi i dividendi), si pone naturalmente la questione se siano disponibili catalizzatori per ulteriori aumenti di prezzo.

Da un lato, gli investitori sottolineano l’indebitamento record dopo la fusione della Warner da 85 miliardi di dollari. Dall’altro, molti investitori criticano le elevate perdite degli abbonati.

Lo scorso trimestre, la società ha registrato una perdita netta di 1.163.000 clienti nella categoria TV premium.

Quando si tratta di ulteriori catalizzatori della crescita, la prima cosa da menzionare è la fusione con Time Warner.

Quindi, con questa acquisizione, AT&T è entrata nel mercato dello streaming e, in effetti, questo mercato è altamente competitivo.

Entro il prossimo anno avremo un mercato altamente frammentato con alcuni giocatori davvero grandi come Disney (DIS), Apple (AAPL) e ovviamente Netflix (NFLX).

Tuttavia, e qui è il fattore decisivo, tutto ciò non riflette la straordinaria posizione che AT&T ha. Il management di AT&T sta trasformando la società in un gigante le cui attività di telecomunicazione e pubblicità generano sinergie senza precedenti.

È un dato di fatto che i consumatori trascorrono più tempo sui mezzi pubblicitari e che il tempo complessivo dei media stia aumentando.

Inoltre, la spesa pubblicitaria continuerà a crescere in tutto il mondo, con il digitale che guida gran parte di questa crescita.

La posizione di AT&T è eccellente perché offre un collegamento tra consumatori e imprese. Quindi, in sostanza, il motivo principale della fusione non è mai stato quello di guadagnare commissioni per gli abbonati (che è ovviamente un buon effetto collaterale).

L’acquisizione di Warner ha permesso ad AT&T di crescere verticalmente e di aumentare il numero di utenti e di dati. Questo da ad AT&T una posizione unica.

Per capirlo, devi sapere che uno scambio efficace tra aziende e consumatori richiede la partecipazione di molti servizi.

Per raggiungere i consumatori, un’azienda pubblicitaria deve accedere agli spazi pubblicitari. Più spazi pubblicitari ha un’azienda, più è probabile che il suo messaggio arrivi al consumatore.

Quindi, in un primo momento, gli operatori e le società pubblicitarie devono incontrarsi.

A tal fine, le piattaforme automatizzate vengono utilizzate dal lato cosiddetto delle vendite.

A sua volta gli inserzionisti sono alla ricerca di modi per raggiungere il pubblico nel modo più efficace e utilizzano le cosiddette piattaforme dal lato della domanda.

AT&T offre servizi per entrambi i lati.

Detto questo, penso che le prospettive fondamentali dell’azienda siano abbastanza buone e quindi abbastanza promettenti per gli azionisti.

AT&T - grafico - Pensiamo che le prospettive fondamentali dell'azienda siano buone

 

 

 

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Scripta Finance Srl non è un consulente d’investimento e non offre consigli specifici di investimento.

Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.

 

DISCLAIMER:

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Scripta Finance Srl non è un consulente d’investimento e non offre consigli specifici di investimento.
Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.

Le opinioni e le informazioni contenute nel presente documento sono state sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie ed ottenute o derivanti da fonti ritenute attendibili, ma la loro accuratezza e la loro affidabilità’ non sono comunque in alcun modo e forma fonte di responsabilità da parte di Scripta Finance né’ di alcuno. I dati sono forniti da Compustat Xpressfeed, Standard & Poors, Finviz e una divisione di The McGraw-Hill Companies così come altri fornitori di dati di terze parti nonché dai Sec filling aziendali.
Gli alert di comunicazione e i rapporti di ricerca contengono pareri e sono forniti solo a scopo informativo, non costituiscono in alcun modo un servizio di consulenza finanziaria, né offerta al pubblico: le informazioni pubblicate non costituiscono una precisa raccomandazione ad investire, ad acquistare o vendere alcuno degli strumenti finanziari analizzati. Si consiglia di non fare affidamento esclusivamente sul documento di ricerca a fini di transazioni di titoli o altri investimenti, essi incoraggiano a condurre la propria ricerca e chiedere il parere di professionisti qualificati prima di fare qualsiasi investimento. Nessuna delle informazioni contenute nella presente relazione costituisce o è destinato a costituire una raccomandazione, né una sollecitazione all’investimento. Scripta Finance non è e non sarà responsabile di qualsivoglia perdita o danno in cui si possa incorrere in seguito all’affidamento sul contenuto dell’analisi o alert di comunicazione. Si ricorda che le analisi fornite non costituiscono un’indicazione utile delle prospettive future degli strumenti finanziari esaminati; si rammenta inoltre, che i Mercati Finanziari sono estremamente volatili e gli investitori possono incorrere in elevate perdite che, nel caso di utilizzi di margini, possono uguagliare o superare l’investimento originario. Scripta Finance svolge ogni sforzo affinché le informazioni contenute in questo sito siano accurate, ma non si assume la responsabilità per errori, ritardi o qualsiasi forma di imprecisione delle informazioni contenute. Eventuali decisioni di investimento che ne dovessero conseguire sono assunte, da parte dell’utente, in piena autonomia ed a proprio esclusivo rischio.

L’utilizzo di questo rapporto è disciplinato dalle condizioni di utilizzo di Scripta Finance, ne è vietata la divulgazione a scopo commerciale ed è ad uso privato del cliente Scripta Finance. Vendere o linkare tale report costituisce una violazione del diritto d’autore degli analisti di Scripta Finance, ogni violazione di tale diritto è punito con il ban da eventuali report e potrebbe precludere l’esclusione dalla lista dei nostri clienti.

Seguimi anche sul gruppo Facebook
"Battere il Benchmark"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista il mio libro "Battere il Benchmark"

Scopri gli Ultimi articoli