Analisi del titolo entrato nella watchlist di Pasca Premium, Darden Restaurants (DRI)

Darden Restaurants (DRI) e altri loghi

Pasca Profit-scritta e logowww.pascaprofit.com

Darden Restaurants (DRI) mercato NYSE ISIN:US2371941053

 

Darden Restaurants (DRI) è attualmente all’interno della watchlist

 

Darden Restaurants (DRI), inc. grafico

Analisi del business

Darden Restaurants è una società americana multibrand attiva nel settore della ristorazione, con sede ad Orlando. All’interno del portafoglio di brand posseduti dall’azienda, abbiamo tre brand principali: Olive Garden (catena di ristoranti statunitense specializzata in cucina italo-americana che conta 867 ristoranti), LongHorn Steakhouse (514 ristoranti) e Cheddar’s Scratch Kitchen (165 ristoranti). Accanto a questi brand principali abbiamo catene di ristorazioni di dimensioni minori ma con maggiori potenziali di crescita, come Yard House, The Capital Grille, Season 52, Bahama Breeze ed Eddie V’s.

Darden Restaurants - grafico - mostrati i dati delle principali voci di conto economico a consuntivo degli ultimi tre anni e quelli stimati per i prossimi tre

Nell’immagine soprastante sono mostrati i dati delle principali voci di conto economico a consuntivo degli ultimi tre anni e quelli stimati per i prossimi tre. Secondo il consensus degli analisti di Wall Street, la crescita in termini di utile per azioni si attesta a quota 8.63% annua composta per i prossimi cinque anni. Gli analisti vedono quindi un futuro meno prospero del recente passato, stimando tassi di crescita inferiori rispetto alla media degli ultimi anni (DRI ha incrementato in media l’utile netto del 10.32% annuo negli ultimi 5 anni).
Attualmente l’azienda paga un sostanzioso dividendo in crescita (aumentato mediamente del 6.40% all’anno negli ultimi cinque anni) con un dividend yield attuale pari a 2.73%, sostenuto da un Payout Ratio pari a 52.63%, che simboleggia la sostenibilità di questo tipo di remunerazione per gli azionisti. Nell’immagine seguente è mostrata la dinamica dei dividendi pagati dall’azienda negli ultimi 22 anni.

Darden Restaurants - grafico - è mostrata la dinamica dei dividendi pagati dall’azienda negli ultimi 22 anni

Ultime trimestrali – 19 settembre 2019:

Darden Restaurants (NYSE: DRI) il 19 settembre ha pubblicato i risultati relativi al primo trimestre dell’anno fiscale. Nello specifico, la società ha riportato un EPS GAAP pari a $1.38, dato superiore di $0.01 rispetto al consensus, mentre i ricavi del trimestre sono stati pari a $2.13B (+3.4 Y/Y), in linea con le aspettative.

Le vendite same-restaurants del trimestre sono cresciute del +0.9%, minori rispetto alle aspettative pari ad un aumento del +1.3%. Nel dettaglio, le vendite same-restaurants di Olive Garden sono cresciute ad un tasso del +2.2%, le vendite di LongHorn Steakhouse del 2.6%, mentre le altre catene di ristorazione del gruppo (Bahama Breeze, Season 42, Yard House e Cheddar’s Scratch Kitchen) hanno visto una crescita negativa nelle vendite same-restaurants.

Per quanto riguarda gli obiettivi per l’anno in corso, il management si aspetta una crescita dei ricavi nell’intervallo tra il 5.3% e il 6.3%, ed un utile per azione (EPS) nell’intervallo tra $6.30-$6.45. Le aperture nette di nuovi ristoranti dovrebbe attestarsi a quota 44.

In sintesi, Darden Restaurants rimane una delle migliori aziende del settore, ma la forza dei consumi sul mercato americano deve essere monitorata attentamente. Il management di Darden, durante la conferenza con gli analisti, ha citato una debolezza inaspettata sul suo mercato di riferimento ma ha comunque reiterato gli obiettivi annuali dell’azienda.

VANTAGGI COMPETITIVI

Le performance storiche aziendali sono state positive soprattutto dopo il cambio del board nel 2014. La nuova linea adottata dal management ha contribuito al miglioramento dell’operatività aziendale intervenendo, in particolar modo, sui costi di gestione. Le strategie applicate dal management, basate su nuove politiche di prezzo, semplificazione nell’offerta alla clientela, maggiore utilizzo della tecnologia e rinnovamento dei processi, hanno permesso di conseguire miglioramenti nei risultati della catena Olive Garden. Questo rinnovamento nei processi e nelle strategie verrà applicato anche altri brand del gruppo, ma riteniamo che il rischio di esecuzione sia piuttosto alto, con risultati molto incerti.

C’è però un fattore negativo: il settore di appartenenza ha subito e continuerà a subire grandi cambiamenti e, necessariamente, le aziende dovranno adottare nuove strategie per sopravvivere al nuovo contesto. Il mercato dei ristoranti casual ha visto negli ultimi anni, infatti, un forte cambiamento in termini di aumento della concorrenza (soprattutto a causa delle catene di ristorazione fast-casual) e in termini di mutamento delle abitudini dei consumatori. Questo nuovo scenario ha ridotto i vantaggi competitivi di Darden Restaurants, comportando una riduzione importante del pricing power.

Darden Restaurants - tabella - sono indicati i principali ratios di salute finanziaria, di profittabilità e di crescita.

Nella tabella soprastante sono indicati i principali ratios di salute finanziaria, di profittabilità e di crescita. Possiamo notare i punteggi sintetici: 4/10 punti sulla situazione finanziaria, mentre abbiamo un 8/10 eccellente sulla profittabilità aziendale.

La situazione finanziaria di Darden Restaurants è da monitorare, dati i valori degli indicatori principali finanziari. Utilizziamo indicatori più complessi come l’Altman Z-Score e l’Ohlson O-Score, i quali mirano ad avere una visione complessiva della sicurezza finanziaria della società, prendendo in considerazione molteplici ratios contemporaneamente. Sebbene l’Altman Z-Score sia in zona “grigia” a quota 2.28 (un risultato > 3 indica una situazione di sicurezza finanziaria), l’Ohlson O-Score stima una probabilità di default media nel breve termine, pari a 19.60% (risultato minore di 20%, il quale viene considerato “valore soglia”). Il Free Cash Flow rapportato all’indebitamento di lungo termine risulti pari al 106% (risultato positivo), mentre l’Interest Coverage Ratio è pari a 4.7, non molto positivo considerando che all’interno dei nostri screening si dà preferenza ad un dato superiore a 8. Nel complesso siamo di fronte ad una salute finanziaria non critica, ma da monitorare attentamente.

La valutazione

Darden Restaurants - tabella - sono rappresentati i principali ratios valutativi

Nell’immagine sopra sono rappresentati i principali ratios valutativi. La situazione generale che possiamo ricavare da questi dati, combinati con gli indicatori di salute finanziaria e di profittabilità, è caratterizzata da una valutazione vicina alle medie macro-settoriali (in termini di P/E forward) combinati con una profittabilità maggiore rispetto alla media dei competitors.

Con il fine di stimare il valore intrinseco della società è stato costruito un piano previsionale di bilancio a più scenari. A differenza dell’analisi relativa, la quale si basa sulle valutazioni di mercato, l’analisi di tipo assoluto mira alla stima del valore intrinseco di una società, basandosi sullo studio dei documenti contabili, dei vantaggi competitivi e delle prospettive future. Il metodo utilizzato è basato su una serie di Discounted Cash Flow Model a più scenari che mirano a calcolare il valore intrinseco di un’azienda in grado di generare determinati risultati in termini di flussi di cassa, dato un certo rischio di business. I risultati delle analisi di valutazione indicano un valore intrinseco dell’azienda pari a $ 122.5 ad azione, che rappresenta una sottovalutazione rispetto ai prezzi attuali di mercato.

Rischi e incertezza in fase di studio

Per quanto riguarda i fattori di rischio e incertezza, evidenziamo la pressione concorrenziale tipica del settore. Il settore della ristorazione informale statunitense è senza dubbio nella fase di ciclo vitale di “maturità”. In tale fase di ciclo vi è una caratteristica fondamentale: i concorrenti combattono tra loro per accaparrarsi quote di mercato con aggressività soprattutto mediante strategie di pricing al ribasso. La conseguenza diretta di tutto ciò è un abbassamento dei margini netti e operativi che riducono, a loro volta, il valore per gli azionisti. L’unico modo per poter resistere a questo scenario è tramite strategie di differenziazione rispetto alla concorrenza (come avvenuto con Olive Garden), ma i risultati e la sostenibilità di queste strategie sono caratterizzate da alta incertezza. Inoltre, la dinamica dei costi operativi, tra cui materie prime (alimentari), costo del personale, affitti e utilities incidono fortemente sull’efficienza operativa.

Le mie conclusioni

Darden Restaurants rappresenta un profilo di azienda interessante. L’efficienza operativa e i miglioramenti nel corso degli anni si sono tradotti in performance finanziarie eccezionali, un rendimento annuo per gli azionisti pari al 22.34% negli ultimi 4 anni. Il rischio che può sorgere dopo un rally pluriennale di un titolo riguarda l’eccessiva valutazione della società, ossia una valutazione di mercato superiore al valore intrinseco aziendale. Dopo aver svolto la prima parte di analisi qualitativa e quantitativa, riteniamo la società prezzata adeguatamente per le informazioni attuali disponibili. In sintesi, riteniamo che non ci sia margine di sicurezza ma nemmeno valutazioni eccessive. L’azienda rimarrà in watchlist per ulteriori analisi e approfondimenti.

La ricerca statistica ha dimostrato che le azioni che mostrano determinati attributi fondamentali tendono a sovraperformare il mercato sul lungo termine. Un abbonamento al Portafoglio Pascarella ti consente di accedere ad un portafoglio redditizio basato su questi efficaci e collaudati driver di ritorno. Dimenticati di opinioni e speculazioni, le decisioni di investimento basate su dati fondamentali possono fornire rendimenti superiori con un rischio inferiore.

 

Analisi a cura di Marco Bergianti – +393204082091info@pascaprofit.com
Analista Senior: Giuseppe Pascarella, autore del libro Battere il Benchmark e gestore del portafoglio Pasca Premium e Portafoglio Pascarella

 

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Scripta Finance Srl non è un consulente d’investimento e non offre consigli specifici di investimento.

Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.

 

DISCLAIMER:

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Scripta Finance Srl non è un consulente d’investimento e non offre consigli specifici di investimento.
Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.

Le opinioni e le informazioni contenute nel presente documento sono state sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie ed ottenute o derivanti da fonti ritenute attendibili, ma la loro accuratezza e la loro affidabilità’ non sono comunque in alcun modo e forma fonte di responsabilità da parte di Scripta Finance né’ di alcuno. I dati sono forniti da Compustat Xpressfeed, Standard & Poors, Finviz e una divisione di The McGraw-Hill Companies così come altri fornitori di dati di terze parti nonché dai Sec filling aziendali.
Gli alert di comunicazione e i rapporti di ricerca contengono pareri e sono forniti solo a scopo informativo, non costituiscono in alcun modo un servizio di consulenza finanziaria, né offerta al pubblico: le informazioni pubblicate non costituiscono una precisa raccomandazione ad investire, ad acquistare o vendere alcuno degli strumenti finanziari analizzati. Si consiglia di non fare affidamento esclusivamente sul documento di ricerca a fini di transazioni di titoli o altri investimenti, essi incoraggiano a condurre la propria ricerca e chiedere il parere di professionisti qualificati prima di fare qualsiasi investimento. Nessuna delle informazioni contenute nella presente relazione costituisce o è destinato a costituire una raccomandazione, né una sollecitazione all’investimento. Scripta Finance non è e non sarà responsabile di qualsivoglia perdita o danno in cui si possa incorrere in seguito all’affidamento sul contenuto dell’analisi o alert di comunicazione. Si ricorda che le analisi fornite non costituiscono un’indicazione utile delle prospettive future degli strumenti finanziari esaminati; si rammenta inoltre, che i Mercati Finanziari sono estremamente volatili e gli investitori possono incorrere in elevate perdite che, nel caso di utilizzi di margini, possono uguagliare o superare l’investimento originario. Scripta Finance svolge ogni sforzo affinché le informazioni contenute in questo sito siano accurate, ma non si assume la responsabilità per errori, ritardi o qualsiasi forma di imprecisione delle informazioni contenute. Eventuali decisioni di investimento che ne dovessero conseguire sono assunte, da parte dell’utente, in piena autonomia ed a proprio esclusivo rischio.

L’utilizzo di questo rapporto è disciplinato dalle condizioni di utilizzo di Scripta Finance, ne è vietata la divulgazione a scopo commerciale ed è ad uso privato del cliente Scripta Finance. Vendere o linkare tale report costituisce una violazione del diritto d’autore degli analisti di Scripta Finance, ogni violazione di tale diritto è punito con il ban da eventuali report e potrebbe precludere l’esclusione dalla lista dei nostri clienti.

 

Seguimi anche sul gruppo Facebook
"Battere il Benchmark"

Acquista il mio libro "Battere il Benchmark"

Scopri gli Ultimi articoli