Editoriale Pascarella : La crisi del coronavirus: la cura sarà peggiore della malattia?

Condividi l'articolo

“Ad ogni costo.” È il tormentone del momento. Lo hanno utilizzato tutti, dal cancelliere britannico Rishi Sunak al consigliere economico della Casa Bianca Larry Kudlow. Queste tre parole magiche sono diventate famose quando l’ex governatore della Banca centrale europea Mario Draghi le ha pronunciate nel luglio 2012 (whatever it takes), ponendo fine effettivamente alla crisi del debito sovrano della zona euro con la sua rassicurazione (o minaccia implicita) agli investitori che pensavano ad una frattura netta dell’Europa unita.

Le autorità globali stanno affrontando una crisi molto più estrema oggi e stanno facendo di tutto.

Siamo nell’era del Covid-19 combattuto con gli “helicopter money”. Questi elicotteri che sorvolano i conti correnti e se trovano il giusto bersaglio, sganciano bombe di denaro.

Questa settimana, quando i governi hanno introdotto misure sempre più rigorose per incoraggiare il “distanziamento sociale” e quindi impedire la diffusione del Covid-19, hanno anche intensificato i loro piani di spesa per attutire l’impatto sull’economia.

Il piano americano

I leader della Casa Bianca e del Senato hanno raggiunto un accordo oggi su un massiccio
disegno di legge da 2 trilioni di dollari – che si dice sia il più grande pacchetto di salvataggio nella storia americana – per combattere l’impatto economico dell’epidemia di coronavirus.

“Finalmente abbiamo un accordo”, ha detto il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell.

Gli sforzi per approvare la misura hanno assunto urgenza poiché ospedali, aziende, stati e privati hanno chiesto tutte le risorse necessarie per combattere la pandemia. Il pacchetto ora è al senato.

Il Senato deve ancora approvare le condizioni definitive dell’accordo. Una bozza precedente è stata vista martedì e fornirebbe versamenti in contanti fino a $ 1.200 per i privati, $ 2.400 per le coppie sposate e $ 500 per ogni figlio, ridotti se un individuo guadagna più di $ 75.000 o una coppia guadagna più di $ 150.000.

McConnell ha affermato che il disegno di legge “stabilizzerà le principali industrie nazionali” per prevenire il maggior numero possibile di licenziamenti. Le compagnie aeree statunitensi hanno chiesto al governo aiuti per $ 58 miliardi per gestire un colpo finanziario che secondo loro è peggiore dell′11 settembre. I dettagli di quel pacchetto di aiuti sono stati uno degli ultimi importanti problemi in sospeso martedì sera.

Come parte dell’accordo, alle compagnie aeree sarà vietato il riacquisto di azioni e i bonus ai CEO, ha scritto il leader della minoranza del Senato Chuck Schumer mercoledì in una lettera ai senatori democratici. Non è stato possibile determinare la durata di tale divieto.

Sono queste le misure giuste da intraprendere?

Se cerchiamo delle analogie col 2008 e col salvataggio delle banche, dopotutto, fu la banca centrale responsabile nel guidare l’economia nel terreno positivo spingendo sul QE. Non vi è dubbio che il senso di rischio morale generato da tali azioni e il conseguente presupposto che le banche centrali avrebbero sempre agito per porre un’ancora di salvezza al prezzo delle azioni, è uno dei motivi per cui siamo entrati in questa crisi vulnerabile, ma allo stesso tempo furono artefici di 11 anni di crescita poderosa del mercato.

Le società stanno registrando livelli record di debito e i mercati azionari negli Stati Uniti sono stati addirittura più sopravvalutati della bolla tecnologica del 2000, la più grande bolla del mercato azionario che gli Stati Uniti abbiano mai visto.

Tuttavia, questo non è il 2008. Il problema oggi è che abbiamo assistito a uno shock esterno fortemente dirompente che ha causato l’arresto di enormi settori della nostra economia, sia dal lato della produzione che dalla lato domanda. Ci saranno certamente implicazioni sul lungo termine, cambierà il nostro modo di vivere e la geopolitica. Ma alla fine sono certo la fase di lockdown, dovrebbe essere temporanea.

A questo punto, ha senso consentire a migliaia di aziende di fallire semplicemente per mancanza di flusso di cassa durante questo periodo, in particolare quando molte di loro non possono fare soldi perché alle persone è stato ordinato di rimanere in casa?

Ha senso consentire a milioni di lavoratori di perdere il lavoro?

Ha senso per noi peggiorare un problema significativo introducendo l’insicurezza del reddito?

O è meglio fornire una sorta di ponte attraverso questo periodo nella speranza che sia davvero temporaneo e che possiamo tornare presto a una sorta di “normalità”?

In questo caso sembra chiaro quale sia la cosa giusta da fare. Chiudere tutti i settori in questo modo avrà conseguenze a lungo termine, ci sarà di certo una epurazione, una selezione naturale delle migliori aziende. Dal lato umano ci saranno persone che soffriranno meno perché il loro disagio non è stato immediatamente così pesante come quelle costrette alla terapia intensiva.

Ad un certo punto ci guarderemo indietro e ci chiederemo se optare per la soluzione proposta dal primo ministro inglese, immunità da branco rispetto all’isolamento avrebbe funzionato meglio. Oggi abbiamo scelto l’isolamento, allora i governi non possono sottrarsi alla propria responsabilità di assorbire quel colpo. Le banche centrali dovranno sostenerli e fornire tutte le armi necessarie per farlo.

La grande domanda per gli investitori ora è: funzionerà?
Io credo si, alla fine il virus sarà sconfitto e in breve tempo l’economia tornerà a girare come prima.

E quali saranno le conseguenze a lungo termine?
Enormi, abbiamo accelerato il problema del debito, se prima me l’aspettavo per il 2022/2023, ora stiamo molto attenti a come le banche centrali fronteggeranno il problema di tutta questa liquidità immessa nel mercato. Il debito sarà il nostro più grande nemico e le aziende che non saranno fallite causa Covid-19, lo saranno a causa del debito.

Che titoli comprare all’epoca del Coronavirus?

Lo sentiamo ripetere spesso dagli investitori: “Se avessi comprato prima… ora sarei seduto su una miniera d’oro!” Ed è vero.

Questo potrebbe essere il momento giusto per entrare nei mercati.

Puoi richiedere gratuitamente la consulenza strategica di un mio collaboratore per un periodo di tempo limitato

Clicca sul pulsante qui sotto per essere contattato

Al tuo successo!

Giuseppe Pascarella

Battere il Benchmark

“La guida definitiva per investire con profitto nel mercato americano e battere il benchmark ogni anno, grazie al Protocollo Pascarella”.

“Battere il Benchmark” + 6 Bonus del Valore REALE di 425 euro. Tutto a soli 27 euro (Spedizione Incluse) invece di 452,00 euro.

Clicca ADESSO sul pulsante qui sotto e approfitta di questa offerta

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Seguimi anche sul gruppo Facebook
"Battere il Benchmark"

Scopri gli Ultimi articoli