Le migliori società del settore Cyber Security

La ricerca dei titoli da acquistare, che diventeranno rilevanti nei prossimi anni, è da sempre uno dei compiti più difficili. Questo lavoro è semplificato quando parliamo del settore della sicurezza informatica, questo settore non solo crescerà, ma le dinamiche garantiscono una solida progressione.

Il mercato della sicurezza informatica è stato valutato 119,61 miliardi di USD nel 2018 e dovrebbe raggiungere 261,07 miliardi di USD entro il 2024.

Principali dinamiche

– I costi degli attacchi informatici. Da uno studio eseguito nel 2018, sulla violazione dei dati, il costo globale medio è di $ 3,86 milioni. Questa cifra è in aumento rispetto agli anni precedenti. Inoltre gli attacchi informatici sono in costante aumento, portando a una maggiore enfasi sulla sicurezza e la protezione dei dati. La formazione di gruppi hacker che si occupano di hacking etici è in aumento, causando enormi perdite e creando un bisogno urgente di sicurezza informatica nel mercato.

– Le piattaforme digitali senza contromisure sono del tutto prive di sicurezza.

Gli hacker si ingegnano per trovare sempre nuovi metodi per essere più difficilmente individuabili.

– Le crescenti normative governative sulla privacy dei dati, le minacce informatiche e il numero crescente di data center, sono i principali generatori di entrate per il mercato della sicurezza informatica.

La sicurezza informatica riguarda tutti noi, gli acquisti online aumentano sempre di più e di conseguenza anche i rischi. I settori dei servizi finanziari e bancari privati sono stati vittime di attacchi informatici per un valore di un paio di miliardi di dollari negli ultimi due anni.

L’adozione di soluzioni di sicurezza informatica crescerà con la penetrazione di Internet tra i paesi in via di sviluppo e quelli sviluppati. Inoltre, la rete wireless in espansione per dispositivi mobili ha aumentato la vulnerabilità dei dati.

– I fattori che invece ostacolano la crescita del mercato sono, la mancanza di consapevolezza e la disponibilità di soluzioni per la sicurezza informatica. Numerosi governi in tutto il mondo si sono gradualmente convinti della necessità di collaborazioni e iniziative congiunte per contrastare violazioni e attacchi frequenti.
Si prevede che il Nord America manterrà la sua posizione come il più grande mercato per le soluzioni di sicurezza informatica. La forte presenza di numerosi operatori storici del mercato, unita alle recenti minacce alla sicurezza nella regione, dovrebbe guidare ulteriormente l’adozione di queste soluzioni.

– A causa dei crescenti incidenti informatici, il governo americano sta investendo in modo significativo. Secondo i recenti piani di bilancio annuali, il governo Trump ha stanziato oltre 19 miliardi di dollari per la sicurezza informatica.

Vediamo 4 società del settore con ottime prospettive:

Palo Alto Networks (PANW)

Palo Alto Networks è nota soprattutto per lo sviluppo di firewall di rete all’avanguardia. Nel corso degli anni ha costantemente vinto riconoscimenti del settore per le sue ampie piattaforme di sicurezza.

Uno dei focus principali ed interessante di Palo Alto è il loro investimento in piattaforme AI. Agli inizi le contromisure riguardavano la risposta o la reazione alle violazioni dei dati. Ma con i meccanismi difensivi di Palo Alto, il sistema identifica le potenziali minacce e le elimina.

La società è rapidamente emersa come fornitore leader di sicurezza informatica e, poiché ha conquistato nuove attività, ritengo possa generare rendimenti durevoli nei prossimi anni.

Palo Alto Networks (PANW) - grafico

Fortinet (FTNT)

Fortinet produce importanti contromisure agli attacchi informatici. Questi includono firewall, software antivirus, sistemi di prevenzione degli intrusi e protocolli di sicurezza degli endpoint.

Con l’avanzare delle minacce informatiche, anche l’azienda ha fatto progressi. Un particolare tipo di gestione dinamica è nota come trasformazione digitale. Man mano che le aziende adottano varie nuove tecnologie, questa aumentano esponenzialmente le possibili violazioni dei dati. In altre parole, man mano che una società cresce, alcuni dei suoi rami possono essere più vulnerabili di altri.

Per proteggere i clienti in questa nuova era, Fortinet ha introdotto un nuovo sistema di sicurezza informatica. Combinando tutte le contromisure in un punto di comando centralizzato, Fortinet è in grado di offrire soluzioni efficaci in tutto lo spettro di business dell’azienda.

Fortinet (FTNT) - grafico

Check Point Software Technologies (CHKP)

Check Point Software Technologies si è guadagnata un’ottima reputazione nella fornitura di soluzioni combinate hardware + software per la sicurezza IT. A causa della continua evoluzione delle minacce online, Check Point ha dovuto adattarsi a una nuova realtà.

Negli ultimi anni, il rischio di ransomware* ha creato paura tra aziende e privati. Una forma particolarmente aggressiva di malware, il ransomware crittografa i file di una vittima, per poter riottenere l’accesso ai dati, gli interessati devono pagare un riscatto.

*I ransomware sono virus informatici che rendono inaccessibili i dati dei computer infettati e chiedono il pagamento di un riscatto per ripristinarli. Vediamo tutto ciò che bisogna sapere per prevenire e difendersi.

Nel 2016 le vittime hanno pagato collettivamente $ 1 miliardo in riscatti. Fortunatamente, Check Point offre una soluzione, fornendo piattaforme di intelligenza artificiale che rilevano e mettono in quarantena possibili attacchi ransomware. Inoltre, se si verifica un attacco, il sistema di sicurezza di Check Point si attiva immediatamente, mitigando i danni e lavorando per il ripristino dei dati.

Check Point Software Technologies (CHKP) - grafico

Symantec (SYMC)

Symantec è conosciuta per lo sviluppo dei marchi Norton e LifeLock. La maggior parte delle azioni del settore sicurezza informatica concentra le proprie risorse su misure di sicurezza aziendali. Symantec, che una volta faceva lo stesso, ora presenta anche una solida piattaforma per la sicurezza personale online.

Con i crimini informatici in aumento, la necessità di protezione dai furti di identità aumenta.

Da metà settembre di quest’anno, però, il titolo SYMC ha iniziato a scendere. Da una prospettiva a lungo termine, sarebbe da considerare come una situazione momentanea. Vista la specializzazione di Symantec in questo settore, sono certo che le prospettive per il titolo saranno positive.

Inoltre, a causa della natura incentrata sulla crescita, la maggior parte delle azioni di cyber security non fornisce reddito passivo. Symantec, tuttavia, offre un dividendo, non alto, dell’1,31% nulla di entusiasmante, ma almeno fornisce un certo grado di protezione, dato che i compratori prediligono titoli azionari che forniscono dividendi rispetto a quelli che non ne forniscono.

Symantec (SYMC) - grafico

Giuseppe Pascarella non possiede azioni delle società analizzate in questo articolo e non sono inserite nei portafogli Pasca Premium o Portafoglio Pascarella.

Analisi a cura di Giuseppe Pascarella – +393204082091 – info@pascaprofit.com
Analista Senior: Giuseppe Pascarella, autore del libro Battere il Benchmark e gestore del portafoglio Pasca Premium o Portafoglio Pascarella.

 

DISCLAIMER:
Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Scripta Finance Srl non è un consulente d’investimento e non offre consigli specifici di investimento.
Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.

Le opinioni e le informazioni contenute nel presente documento sono state sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie ed ottenute o derivanti da fonti ritenute attendibili, ma la loro accuratezza e la loro affidabilità’ non sono comunque in alcun modo e forma fonte di responsabilità da parte di Scripta Finance né’ di alcuno. I dati sono forniti da Compustat Xpressfeed, Standard & Poors, Finviz e una divisione di The McGraw-Hill Companies così come altri fornitori di dati di terze parti nonché dai Sec filling aziendali.
Gli alert di comunicazione e i rapporti di ricerca contengono pareri e sono forniti solo a scopo informativo, non costituiscono in alcun modo un servizio di consulenza finanziaria, né offerta al pubblico: le informazioni pubblicate non costituiscono una precisa raccomandazione ad investire, ad acquistare o vendere alcuno degli strumenti finanziari analizzati. Si consiglia di non fare affidamento esclusivamente sul documento di ricerca a fini di transazioni di titoli o altri investimenti, essi incoraggiano a condurre la propria ricerca e chiedere il parere di professionisti qualificati prima di fare qualsiasi investimento. Nessuna delle informazioni contenute nella presente relazione costituisce o è destinato a costituire una raccomandazione, né una sollecitazione all’investimento. Scripta Finance non è e non sarà responsabile di qualsivoglia perdita o danno in cui si possa incorrere in seguito all’affidamento sul contenuto dell’analisi o alert di comunicazione. Si ricorda che le analisi fornite non costituiscono un’indicazione utile delle prospettive future degli strumenti finanziari esaminati; si rammenta inoltre, che i Mercati Finanziari sono estremamente volatili e gli investitori possono incorrere in elevate perdite che, nel caso di utilizzi di margini, possono uguagliare o superare l’investimento originario. Scripta Finance svolge ogni sforzo affinché le informazioni contenute in questo sito siano accurate, ma non si assume la responsabilità per errori, ritardi o qualsiasi forma di imprecisione delle informazioni contenute. Eventuali decisioni di investimento che ne dovessero conseguire sono assunte, da parte dell’utente, in piena autonomia ed a proprio esclusivo rischio.

L’utilizzo di questo rapporto è disciplinato dalle condizioni di utilizzo di Scripta Finance, ne è vietata la divulgazione a scopo commerciale ed è ad uso privato del cliente Scripta Finance. Vendere o linkare tale report costituisce una violazione del diritto d’autore degli analisti di Scripta Finance, ogni violazione di tale diritto è punito con il ban da eventuali report e potrebbe precludere l’esclusione dalla lista dei nostri clienti.

Seguimi anche sul gruppo Facebook
"Battere il Benchmark"

Acquista il mio libro "Battere il Benchmark"

Scopri gli Ultimi articoli