Se stai pensando di investire i tuoi risparmi nel mercato azionario USA, considera che:

“ Il Portafoglio Pascarella seleziona i migliori titoli americani di grande capitalizzazione, registrando negli ultimi 9 anni un rendimento medio annuo ampiamente superiore all’S&P500. 

Per non perdere altro tempo, ti basta iscriverti al servizio e seguire il Portafoglio a soli… 1497 euro/anno 497 euro/anno”

ATTENZIONE:
Per garantire il massimo degli standard ai miei clienti, le iscrizioni al “Portafoglio Pascarella” sono limitate a 500… e più della metà sono già occupate

Ci sono solo pochi posti disponibili e il numero è in continua diminuzione (potrebbero essere finite)
Per verificare la disponibilità, ti basta chiamare il
392 518 6777

Uno dei nostri consulenti ti chiarirà tutti i dubbi e se deciderai di procedere ti darà tutte le istruzioni

Quando ho dato vita a questo portafoglio nel 2010, il mio obbiettivo era seguire le orme del mio “avversario immaginario” e mentore, Warren Buffett.

Volevo creare un asset sul lungo periodo, capace di rendere redditizi gli investimenti in maniera soddisfacente, limitando al minimo il margine d’errore.

Ma non mi sarei mai immaginato di raggiungere un rendimento del 301% dopo soli 9 anni, con un portafoglio per niente aggressivo…

Portafoglio Pascarella VS Warren Buffett VS Standard&Poor’s 500
Battendo persino le performance dello stesso Buffett del 100% e l’indice di riferimento americano S&P500 del 179.74%!

Lo stupore non è stato solo mio, ma anche dei miei clienti, spettatori di una crescita del portafoglio.

Tutto senza doversi preoccupare delle analisi e dei movimenti del mercato, che ho fatto io per loro.

Gli è bastato seguire il mio portafoglio, seguire le mie analisi e i miei bilanciamenti durante l’anno e godersi la vita di tutti i giorni.

A tutto ciò va aggiunta la scomparsa della paura di sbagliare, classica in un investitore alle prime armi che non è ancora sicuro delle sue capacità di analisi.

In questi anni ho lavorato in sordina e in modo silenzioso, conquistando l’attenzione solo di investitori già consapevoli delle potenzialità del mercato USA.

È per questo che oggi stai leggendo questa lettera.

Voglio permettere a sempre più persone possibili di seguire i miei risultati, anche a chi non ha idea di come iniziare ed è spaventato da questo mondo.

Prima di continuare, voglio rassicurarti, perché ai tuoi occhi potrei sembrare il solito “venditore di speranze” che popolano il web. Lascia che mi presenti:

Mi chiamo Giuseppe Pascarella, ho 43 anni e da più di 20 anni mi occupo di investimenti nel mercato azionario.

Puoi leggere la mia storia completa acquistando il mio nuovo libro “Battere il Benchmark” o visitando la pagina dedicata del mio sito.

Ora vorrei spiegarti

Perché e come ho creato questo portafoglio

Dopo esser riuscito nell’impresa di prevedere il crollo dei mercati mondiali del 2008, diedi vita alla mia attuale azienda.

Ma non avevo ancora uno strumento da offrire agli investitori che si volevano affidare alle mie capacità.

Così passai i 2 anni successivi ad analizzare scrupolosamente tutte le ricerche che mi portarono a prevedere il crollo dei mercati.

Balzai indietro nel tempo quasi di 100 anni, per comprendere i cicli ricorrenti dei mercati, cercando di prevedere ancora una volta il futuro della borsa.

Dopo pile di libri, migliaia di pagine web visitate e calcoli di ogni genere, arrivai ad una conclusione:

Un decennio di crescita galoppante era in arrivo.

Per surfare al meglio l’onda del trend positivo, decisi di strutturare un portafoglio che seguisse in gran parte le teorie di Buffett.

Volevo ottenere guadagni costanti sul lungo periodo, riducendo il rischio di perdita al minimo.

Nacque così il Portafoglio Pascarella.

Uno strumento interamente investito nel mercato americano, quello che reputo il migliore in assoluto quando si parla di investimenti.

Se vuoi scoprire le motivazioni nel dettaglio, ti invito a farti un giro sulla pagina “Perché investire in USA?” sul mio sito o a leggere il mio libro.

Ora voglio solamente spiegarti perché questo portafoglio può cambiare il tuo futuro, senza doverti spaccare la testa con analisi complicate, evitando di diventare un trader professionista e continuando a vivere la vita di tutti i giorni.

I motivi sono molteplici.

Se hai già investito in borsa, ma con scarsi risultati, potresti essere rimasto scottato e deluso.

Molti in questa situazione mollano e decidono di ripiegare su soluzioni apparentemente più sicure.

Altri non vogliono lasciarsi scappare le occasioni e le opportunità del mercato azionario… coscienti però di ricascare negli errori da principianti.

Ecco perché il “Portafoglio Pascarella” è una scelta intelligente e responsabile.

Seguire il Portafoglio ti evita di…

⛔ fare degli errori dettati dall’inesperienza,

⛔ di subire l’angoscia, l’ansia e la paura di sbagliare, che spesso sono la principale causa di perdite nel patrimonio,

⛔ saturare ancor di più il tuo tempo, molto probabilmente già occupato dal lavoro e della famiglia

Se invece non hai la minima idea di cosa siano gli investimenti, hai la possibilità di sfruttare le potenzialità di un fantastico mondo sconosciuto.

Il mercato azionario può darti delle soddisfazioni ben più grandi rispetto ai soliti investimenti che vengono proposti dalle banche.

Ecco i vantaggi che concretamente puoi ottenere grazie al Portafoglio Pascarella

1# Contrastare l’inflazione, mantenendo inalterato il tuo potere d’acquisto

Spesso la scelta più comune delle persone che hanno paura di perdere i propri risparmi, è quella di “tenere i soldi sotto il materasso”.

Purtroppo è in assoluto l’opzione più pericolosa, per quanto possa sembrare assurdo.

Buffett una volta disse:

“Tenere il denaro liquido è il peggior asset esistente nel lungo periodo. Non paga nulla e perde valore nel tempo”

Il motivo è semplice.

Se nel 2000 avessi ereditato 100.000 euro, lasciandoli fermi sul conto in banca, oggi il loro valore sarebbe equale a 71.250 euro.

Il tuo potere d’acquisto diminuisce in modo costante e silenzioso, senza che tu te ne renda conto.

A causa dell’inflazione, non solo non guadagni nulla, ma perdi pure i tuoi soldi.

Puoi constatarlo tu stesso, pensando al vecchio prezzo delle sigarette, del biglietto del treno oppure la spesa al supermercato.

Grazie al “Portafoglio Pascarella” non solo puoi aumentare i tuoi capitali, ma sconfiggi questo nemico.

Il tuo potere d’acquisto in futuro rimarrà invariato e i tuoi risparmi cresceranno insieme al mercato.

2# Evitare i “Costi Silenziosi” e i “tranelli” dei fondi comuni

Questo argomento viene affrontato più approfondimento in altra sezione del mio sito e nel mio libro, perciò ti invito a darci un occhiata.

Per riassumere in poche righe questo argomento, vorrei raccontarti la storia di un nuovo cliente, reduce da un esperienza decennale con questo tipo di strumento finanziario.

Lo chiamerò Marco, per mantenere la sua privacy.

Nel 2009, si fece persuadere da uno dei tanti consulenti finanziari della sua banca di fiducia.

Erano diversi anni che versava i suoi capitali e affidarsi a loro gli sembrava la scelta più sensata da fare.

Così decise di investire 4 milioni di euro in un fondo comune.

Dopo dieci anni, ha ottenuto circa 600.000 euro di guadagno.

Ora, potrà sembrarti una grossa cifra giustamente, ma in percentuale equivale al 1.50% all’anno, quasi 11 volte in meno rispetto alla media finora registrata da Portafoglio Pascarella.

Ma non è il rendimento basso il problema, dopotutto parliamo di uno strumento a rischio limitato.

In questi anni, Marco ha pagato più di 400.000 euro di commissioni

Significa che più della metà dei suoi rendimenti sono finiti nelle tasche della banca.

Ho voluto portarti questo esempio per un motivo ben preciso.

Marco ha guadagnato lo stesso, vista la grandezza del suo capitale… ma nel caso di un investimento nella norma, i tuoi rendimenti sono letteralmente disintegrati.

Prima di vedere dei guadagni sostanziosi, devono passare decenni su decenni.

E non è finita qui…

I fondi azionari per loro natura devono essere completamente investiti per il 90% in qualsiasi situazione di mercato.

Hanno quindi poco margine di manovra, nel momento in cui il mercato va giù.

È come se prevedendo un crollo del mercato nei prossimi 3 mesi, il governo dicesse:

“No no, tu puoi vendere al massimo 2 dei tuoi 20 titoli, il resto te li devi tenere, che vadano giù o che vadano su”.

Lasciandoti inerme a subire una perdita evitabile, senza poter far nulla.

Seguendo in autonomia il Portafoglio Pascarella, questi problemi non esistono.

La quota annuale è sempre la stessa, che tu investa 20.000 euro o 1.000.000 euro (tranquillo, non è affatto alta).

Inoltre è flessibile al 100%, permettendoci di fronteggiare qualunque evenienza nella maniera più idonea.

Concludo con un dato del Sole24Ore, che afferma come l’85% dei fondi non batte MAI il benchmark… mentre Portafoglio Pascarella ha performance superiori al mercato da circa 10 anni.

3# Investire nel mercato più profittevole della storia

Spesso molti risparmiatori sono scoraggiati nell’investire negli USA per colpa della lingua e delle competenze.

Un vero peccato, visto che il mercato americano è storicamente il più florido da più di 200 anni.

Gli Stati Uniti hanno sempre avuto la capacità di rivalutarsi dopo un crollo in un periodo molto più breve rispetto agli altri Paesi.

Ad esempio il Giappone ci ha messo 10 anni a uscire dal suo periodo di recessione oppure la Cina sta entrando in un periodo di discesa economica dopo una bella corsa… e non si sa come andrà a finire.

Anche se investissi in mercati emergenti, sono comunque mercati che vivono forti oscillazioni anche nel lungo termine con pesanti crolli.

L’Europa stessa ha questo problema, nonostante la moneta unica e un ottima industria.

Non a caso, dal 2008 ad oggi ci sono delle piazze europee che non si sono mai riprese.

È il caso ad esempio – come vedi dal grafico qui sotto – della borsa italiana (linea nera) rispetto all’indice S&P500 (linea blu) della borsa di New York negli ultimi 10 anni.

Oltre a ciò, gli Stati Uniti sono il primo Paese al mondo per importazione, esportazione e consumi interni.

La storia e le statistiche mostrano come gli stessi hanno anche la capacità impressionante di regalare dei rendimenti altissimi, in breve tempo, persino dopo una caduta.

Non c’è nessun Paese al mondo con questa caratteristica.

Inoltre, gli Stati Uniti sono primi nella top 10 dei Paesi con il maggior numero di compagnie nella classifica Fortune Global 500, la classifica delle aziende più potenti e ricche del pianeta.

È per questo che un singolo dollaro investito nel 1802 nel mercato azionario USA ad oggi si è moltiplicato 704.997 mila volte.

Almeno 411 volte in più, rispetto a qualsiasi altro investimento ti possa venire in mente (Oro, immobiliare, obbligazioni etc.) e in qualsiasi altra nazione del mondo (puoi verificarlo nel grafico qui sopra).

Grazie al “Portafoglio Pascarella”, puoi cavalcare anche tu l’onda del mercato migliore di sempre, anche se ti mancano le competenze tecniche per analizzare quel mercato.

Ti basterà seguire il Portafoglio modello dove mi occupo io di svolgere l’attività di analisi e selezione.

Come vedrai, i grafici all’interno dell’area riservata sono estremamente semplici, anche per un neofita.

È probabile che ora tu ti stia chiedendo…

“È fantastico Giuseppe, ma come fa questo portafoglio a farmi ottenere tutte queste cose?” Per capirlo, è necessario vederne la composizione

Si tratta di un portafoglio 100% azionario basato su società Value a grande capitalizzazione -chiamate in gergo Blue Chips- e che hanno come caratteristica, il cosiddetto “fossato”.

Sono società che pagano regolarmente dividendi e, nella maggior parte dei casi, questi sono in continua crescita anno dopo anno.

C’è una regola sacra sui dividendi, che permette di incrementare i capitali:

reinvestirli sempre sul titolo, per generare l’effetto “palla di neve” grazie all’interesse composto.

Solitamente acquisto aziende leader nel loro settore -da qui proprio la costruzione del fossato- per cui è molto difficile, se non a volte impossibile, che siano scalzate dal podio dai concorrenti.

Grazie a questa scelta alzo drasticamente la percentuale di successo, che sale al 95% con un orizzonte temporale oltre i 10 anni.

Per il Portafoglio Pascarella, uso principalmente l’analisi fondamentale, perché voglio mantenere i titoli nel portafoglio per lungo periodo.

Il punto d’entrata, ricopre quindi un’importanza minore come di conseguenza anche l’analisi tecnica.

Non voglio entrare in dettagli che probabilmente non ti interessano, ma voglio che tu capisca che le aziende “value” sono società sottovalutate dai mercati al momento dell’acquisto.

Questa è una delle chiavi più importanti di questo Portafoglio.

Il fatto di acquistarle in sconto, mi permette di giocare su questo momentaneo periodo di “debacle” e quindi di godere dei rialzi.

Ecco com’è possibile battere il benchmark di anno in anno.

Ora è giusto “far vedere i numeri”, in modo che le mie non siano soltanto parole al vento. Quindi…

Ecco 3 esempi di aziende “Value” che ho mantenuto nel “Portafoglio Pascarella”, con dei rendimenti fino al +185.86%
Per dimostarti con i numeri quello che dico e permetterti di analizzare il mio metodo di analisi e scelta dei titoli. Te le elenco in ordine cronologico.
Caso#1
Northrop grumman (NOC) Acquista il 20 Marzo 2014 a 122.34$ Venduta il 5 Novembre 2016 a 214.32$

Rendimento: +75.13%

Si tratta di una società a media/alta capitalizzazione che lavora nel campo della Difesa e offre buoni dividendi.

Ai tempi, Northrop Grumman stava cercando di espandere la propria presenza internazionale per compensare una riduzione dei bilanci militari negli Stati Uniti.

Il titolo ci piaceva molto e l’azienda è sempre stata molto focalizzata sui contratti aerospaziali e tecnologia di difesa.

Con gli utili in crescita, stimai che il titolo avrebbe goduto di un buon periodo.

Infatti, il rendimento fu molto interessante, il 75,13% in poco più di due anni e con dividendi regolari.

Ho deciso poi di chiudere la posizione nel 2016 perché si prospettava una riduzione del budget federale per il settore aereospaziale.

Ecco il grafico di Northrop Grumman.

Caso#2

Coca Cola (KO) Acquistata il 2 Febbraio 2010 a 26.49$ Vendita il 20 Aprile 2016 a 45.30$

Rendimento: +71.01%

 

Questa azienda, non ha bisogno di presentazioni.

Coca Cola fu acquistata perchè impersonifica la classica azienda con un “fossato”, da mantenere nel portafoglio per molto tempo.

Infatti, la tenemmo per ben 6 anni.

Non l’avrei venduta, se non avessi intravisto un pericolo particolare.

Coca Cola aveva deciso da alcuni anni di acquisire le aziende che producevano le sue bottiglie.

In pratica, voleva diventare autonoma, dalla produzione della bibita fino all’imbottigliamento.

Ci siamo resi conto, dopo un’analisi sui costi/benefici, che l’aver acquisito queste società avrebbe inevitabilmente tagliato le stime di crescita.

Così decisi di vendere e portarmi a casa un 71% di gain più i dividendi.

L’anno successivo poi, Coca Cola ammise l’errore, tornò sui suoi passi e cominciò a vendere le società di imbottigliamento. Le stime sugli utili tornarono a crescere ed ebbe un’ulteriore impennata nel 2018.

Caso#3
Silver Wheaton (SLW) Acquistata il 29 Gennaio 2010 a 13.76$

Venduta il 3 Dicembre 2010 a 39.31$
Rendimento: +185.68%

Come ultimo caso, ti presento Silver Wheaton, un’azienda attiva nel mercato dell’ argento.

Premetto che le società legate alle materie prime, a mio avviso, offrono un rendimento molto alto nei periodi post recessione, i cosiddetti mercati “toro”.

Da qui la decisione di acquistare questo titolo, che mantenni solamente per un anno.

Si tratta di un movimento “innaturale” per un portafoglio basato sul lungo periodo come il Portafoglio Pascarella, ma in quel caso fu raggiunto molto velocemente il prezzo target di 40 dollari ad azione che mi ero prefissato.

Ho preferito quindi portarmi a casa il guadagno – +185% in meno di 12 mesi – e concentrarmi su altre aziende.

In questo grafico, noterai il codice WPM, in quanto l’azienda ha cambiato nome dopo qualche anno.

Ho molti altri casi studio simili, ma non vorrei dilungarmi. Preferisco rispondere ad un’altra domanda a cui potresti aver pensato:
“Perché dovrei fidarmi di te?”

Questa domanda è assolutamente legittima, anche se i risultati che ti ho mostrato potrebbero già essere una risposta valida.

Ma capisco come il mare di “persone poco-raccomandabili” là fuori possano averti reso molto diffidente, quando si offrono servizi legati all’investimento.

Quindi voglio darti 3 ragioni ancor più evidenti, in modo da toglierti qualunque dubbio.

1. Non ho alcun tipo di conflitto d’interessi verso i tuoi capitali

La tua banca e i suoi consulenti traggono profitto da commissioni e spese varie “succhiate” dai tuoi investimenti.

Indipendentemente da come saranno i rendimenti, loro guadagneranno.

Hanno quindi tutto l’interesse del mondo nel propinarti anche l’ultimo prodotto finanziario.

Io al contrario, non ho alcun conflitto di questo genere.

La mia azienda è 100% indipendente e non è affiliata a nessuna banca o società di investimento esterna.

È per questo che per me la grandezza del capitale da te investito è totalmente ininfluente.

La tua quota annuale di abbonamento ad uno dei miei servizi sarà SEMPRE la stessa, che tu abbia 20.000 euro o 1.000.000 di euro investiti.

Non prendo alcun tipo di commissione sui tuoi eventuali investimenti.

Sarai tu stesso a gestire e a valutare le soluzioni più adatte alle tue esigenze. (Ovviamente ti darò consulenza generica, se e quando ne avrai bisogno).

Inoltre i movimenti del Portafoglio Pascarella sono gli stessi che faccio per alcuni dei miei investimenti personali.

Cosa significa?

Se sbaglio non solo perdo i clienti, che giustamente mi liquidano non vedendo i guadagni… perdo anche i miei capitali!

Comprendi come non abbia alcun senso per me rifilarti qualcosa che non funziona?

Non posso permettermi di sbagliare e non a caso…

2. OTTO volte su 10 i risultati che registro dimostrano che
faccio la scelta corretta

Forse sembra una debolezza agli occhi di un non esperto.

Dopottutto uno davvero in gamba non sbaglia mai!… no?

Purtroppo la borsa non funziona così. Come ti dicevo in precedenza non c’è nessun “Nostradamus” della finanza, siamo pur sempre uomini e inoltre il mercato è volatile.

Ma questo non ti deve spaventare. In queste situazioni “volatili”, il vero professionista trasformerà con il tempo i ribassi in rialzi oppure avrà l’umiltà di ammettere di aver sbagliato e taglierà le perdite chiudendo la posizione.

Ricordati, in finanza perde solo chi si fa condizionare dalle emozioni.

Ora, per dimostrarti come sia un risultato tutt’altro che ordinario, voglio riportarti una citazione di Peter Lynch

– una leggenda vivente del mondo finanziario, capace di trasformare nella sua carriera 18 milioni di dollari in 14 miliardi:

“il grande investitore è colui che prende 6 decisioni corrette su 10” Capisci perché il risultato di 8 su 10, è ottimo?
Se mi conosci almeno un po’, sai come detesti darmi le arie. infatti non è affatto questa la mia intenzione. Il problema è come senza numeri e risultati alla mano, sia difficile instaurare fiducia. Ecco il perché di queste dichiarazioni. Spero possano aiutarti a capire se puoi fidarti di me.

3. Dal 2010 ad oggi, ho battuto le performance
di Warren Buffett, del S&P500 e dei 2 più grandi fondi azionari mondiali

Come ti ho accennato, fin dagli inizi della mia avventura da consulente ho sistematicamente battuto le performance del mercato -e del re dei mercati, Warren Buffett-.

Anche qui, non è mia intenzione fare lo splendido o ammaliarti con numeri da capogiro.

Eppure, se hai letto il mio libro o bazzichi in questo mondo da un po’, sai che tutto ciò che conta siano i numeri.

Senza numeri, le parole non hanno valore.

Infatti, prima di mostrarmi al grande pubblico, ho fatto passare ben 10 anni a creare uno storico su cui la gente potesse fare affidamento.

Quindi, se ti sono simpatico mi fa molto piacere, ma valuta i miei servizi (e quelli di chiunque altro) attraverso i numeri.

Questi non ti mentiranno mai.

Ora potresti chiederti cosa mi spinge a offrire un servizio del genere al pubblico. In realtà…

Le ragioni per cui voglio aiutarti sono semplici. Alcune sono morali, altre logiche.

Le motivazioni che mi spingono moralmente potrebbero essere fraintese.

Il mare di marketer con lamborghini affittate o trader da 100.000 euro al minuto di cui vedrai le pubblicità online ogni giorno, non aiuta di certo a rendere credibili le mie intenzioni.

Quindi inizierò spiegandoti con logica perché ti permetto di “sbirciare” nel mio portafoglio con un minuscola quota annuale, senza chiederti commissioni di alcun genere.

Vedilo come un accordo, dove ne usciamo entrambi vincenti:

• Tu hai uno strumento utile per gestire le tue scelte d’investimento, senza dover imparare a fare analisi complicate evitando l’angoscia dell’investitore.

• Io offro un servizio dietro corrispettivo, ottenendo ulteriori capitali da investire per me stesso, grazie alla tuo quota annuale e a quella degli altri utenti.

Inoltre ottengo una testimonianza positiva, capace di aiutare le persone confuse a prendere la decisione corretta. (se sarai così gentile da lasciarmela)

Come vedi,

è un accordo dove guadagnamo entrambi. Non voglio passare per il “finto” buon samaritano.
Nonostante ciò, sono davvero spinto moralmente a fare il mio lavoro. Sono più di 15 anni che faccio alfabetizzazione finanziaria, ben prima della nascita di questa azienda.

A 25-26 anni la cassa di risparmio di Carpi (acquisita successivamente da Unicredit), mi propose “EuroVita” un prodotto finanziario con un piano pensionistico.

L’offerta consisteva nel versare 2500€ all’anno, con un ritorno del 4%-5%, annuo “senza rischi” (le virgolette non sono affatto casuali).

Dopo vent’anni avrei potuto decidere di ritirare tutto il capitale o riprenderlo in rate mensile, come una sorta di pensione anticipata.

Cavolo, una cosa fenomenale! … in teoria…

Iniziai a versare i soldi anno dopo anno e dopo 3 anni la crescita era sorprendente.

Peccato che gli anni successivi iniziò prima un pareggio per poi arrivare ad un capitale al di sotto dell’investimento iniziale.

Dopo 8 anni un investimento di €20000 – 25.000 erano diventati 18.000 euro.

Mi presentai nell’ufficio del consulente:

” eh sai perché ci sono i costi di commissione ogni anno, le performance non sono state eccezionali, i tassi di interessi sono leggermente abbassati “

” ma mi state prendendo in giro? ” – sbottai

Su un investimento sicuro, hanno avuto il coraggio di farmi perdere dei soldi, in 8 anni.

Se avessi investito quei 20.000€ nel mercato azionario per 8 anni, sarebbero potuti diventare 200.000€.

Uno dei più grandi rammarichi della mia vita.

Questo episodio ha rafforzato quelle che già erano le mie idee, portandomi a creare un prodotto che potesse davvero essere profittevole per dei piccoli/medi investiyori.

Privo di quelle commissioni e spese occulte che dilaniano i rendimenti.

Infatti…

Le commissioni di gestione di fondi comuni, gestioni patrimoniali e polizze, variano dal 2% al 3% annuo. Significa pagare 4000/6000 euro all’anno su 200.000 euro investiti
Quindi, sei d’accordo con me se dico che una cifra di 1497 euro all’anno per replicare esattamente il mio Portafoglio, sia del tutto onesta?

Senza contare che rimane invariata nel tempo. Anche se dovessi decidere di investire 1.000.000 euro, pagheresti sempre 1497 euro all’anno.

Dopotutto hai un team di professionisti al tuo servizio ogni giorno, al lavoro per garantirti i migliori rendimenti possibili e non un paniere di titoli casuali su cui devi persino pagare commissioni di gestione/performance/”occulte”.

Nonostante ciò, questa non è affatto la cifra che pagherai tu.

Come ti ho detto uno dei miei obiettivi è permettere a chiunque di poter ottenere risultati vantaggiosi.

Il primo scoglio, quello dell’inesperienza legata agli investimenti o alla mancanza di tempo per compiere delle analisi dettagliate, è superato.

Ti basta seguire i movimenti dentro l’area riservata, e il gioco è fatto.

Ma c’è un secondo scoglio, quello del prezzo.

Non ci sarebbe nulla di male nel prezzare a 20.000 euro l’anno questo servizio, ma forse in questo modo pochi se lo potrebbero permettere.

Se investissi 100.000 euro, otterresti circa 23.000 euro annui.

Ma non ti preoccupare, perché il prezzo del “Portafoglio Pascarella” non è di 1497 euro/anno ma…

1497 euro/anno
497 euro/anno

Ma…
ATTENZIONE!

Per garantire il massimo degli standard ai miei clienti, le iscrizioni al “Portafoglio Pascarella” sono limitate a 500… e più della metà sono già occupate

Ci sono solo pochi posti disponibili e il numero è in continua diminuzione

(potrebbero essere finite)

Per verificare la disponibilità, ti basta chiamare il

392 518 6777

Uno dei nostri consulenti ti chiarirà tutti i dubbi e se deciderai di procedere ti darà tutte le istruzioni

Ecco alcune testimonianze dei miei cari investitori, spettatori in prima linea delle performance del “Portafoglio Pascarella”:

Chi è Giuseppe Pascarella? Per me Giuseppe non solo è stato un amico che ho conosciuto ormai molti anni fa, ma una persona eccezionale, capace di farmi appassionare alla finanza.
Mi ha fatto capire come analizzare una società dal punto di vista dei fondamentali o ancor meglio di come la società stessa può incrementare il suo valore grazie all'uscita di qualche prodotto o novità che porta nel proprio campo.
Grazie a lui, ho investito i miei primi risparmi e ho potuto acquistare la mia automobile nuova e fare qualche lavoro di ristrutturazione a casa.
Ma non è solo questo ciò che conta, la cosa più importante è che all'inizio ero molto ansioso e paranoico sulle azioni che possedevo. Invece grazie a lui ho capito l'importanza del lungo termine. Ho imparato a ragionare sulle fluttuazioni giornaliere o settimanali del mercato e rimanere sempre tranquillo anche nei momenti più turbolenti.
Ci siamo sentiti molte volte e ho capito cosa vuol dire investire e come scegliere (anche se non si finisce mai di imparare) un buon titolo. Devo molto a Giuseppe. Senza di lui, non avrei mai iniziato a investire negli Stati Uniti.
Dovrei parlare per molte pagine, in quanto Giuseppe ha fin da subito mostrato la sua disponibilità e professionalità, ma non voglio tediare troppo chi sta leggendo. Voglio solamente sottolineareche Giuseppe Pascarella non solo è divenuto un grande amico nel corso di questi anni, ma che grazie alle sue doti, mi sono sentito sicuro delle mie azioni in campo finanziario. Per me il suo parere vale più di mille analisi. Grazie di tutto, davvero, di cuore.

Andrea Tombolato

Sto collaborando con Giuseppe da meno di un anno, mi sembra di conscerlo da una vita. Mi sta dando dei risultati a dire poco eccellenti,sopratutto in questi momenti, pochissimi titoli negativi, ritengo la loro serietà qualcosa di straordinariamente rara e preziosa. Io li ritengo che Giuseppe e i suoi ragazzi oltre che ad esperti professionisti, anche amici, avuto la fortuna di conoscerli di persona , grazie aggiornamento, ad oggi, e da molto tempo che collaboro oramai, non e cambiata assolutamente la mia opinione, anzi sono contento perche hanno con il tempo aggiornato e ampliato i servizi. Sempre seri, presenti, gentili, onesti. Consigliato a tutti quelli interessati!! Un cordiale saluto. Grazie del lavoro che state svolgendo!

Maurizio Carnazzo

Reputo la Domino Solutions una societа leader nel settore finanziario.
Analizza il mercato in in maniera impeccabile ed i loro servizi, le loro analisi e reportistica che inviano di volta in volta ai clienti sono sempre precise e visionarie, sicure al 99%.
All'inizio ero titubante, ma col passare del tempo, con la loro serietа hanno convinto me e molti altri a dare loro fiducia e devo dire che in un solo anno ho avuto un guadagno del circa 35% sul capitale investito.
Sempre gentili e veloci nel rispondere al cliente.

Daniele Cecchetti
Se hai intenzione di aspettare un po’ prima di investire fai attenzione…
Per garantire il massimo degli standard ai miei investitori, le iscrizioni al “Portafoglio Pascarella” sono limitate a 500… e più della metà sono già occupate
Ci sono solo pochi posti disponibili e il numero è in continua diminuzione (potrebbero essere finite)
Per verificare la disponibilità, ti basta chiamare il
392 518 6777

Uno dei nostri consulenti ti chiarirà tutti i dubbi e se deciderai di procedere ti darà tutte le istruzioni

Ora magari starai pensando di non essere in grado di copiare il mio portafoglio. Quindi lascia che ti dica che

Seguire i movimenti del
“Portafoglio Pascarella”
è più semplice di condividere una foto su Facebook

Mi rendo conto di come per chi non è avvezzo a questo tipo di servizio, possa sembrare molto difficile.

In realtà se sei capace di entrare sul tuo account facebook e condividere una foto, sei già parecchi passi avanti.

Mia mamma di 72 anni, non esattamente uno sviluppatore della Silicon Valley, gestisce da sola il suo conto e la sua area riservata.

Ecco i vari step, dalla telefonata iniziale fino all’acquisto dei titoli:

1. Chiamando il numero scritto in verde, un mio consulente sarà a disposizione per risolvere qualsiasi dubbio e perplessità, in maniera totalmente gratuita. Dopodiché ti indicherà i metodi di pagamento disponibili.

2. Riceverai una email di attivazione, con le credenziali d’accesso alla tua area riservata

3. A questo punto ti basterà andare su www.pascaprofit.com, cliccare sul tasto “Login” e inserire le credenziali ricevute via email

4. Una volta entrato, potrai vedere la composizione attuale del “Portafoglio Pascarella”, come una sorta di lista della spesa. Cliccando sul portafoglio puoi scoprire più informazioni, come il prezzo dei titoli, date d’acquisto, dividendi, peso, ritorno e molto altro.

Una volta comprati, il 90% del lavoro, per i prossimi 10-15-25 anni, è fatto.

Questo portafoglio in media compie 4-5 movimentazioni annuali.

Nel caso avessi paura di perderti qualcosa, non ti preoccupare…

Non accarà perchè quando compio un movimento per bilanciare o per rendere maggiormente performante il portafoglio standar, ti avviso ovunque, su Whatsapp, Facebook, Telegram e via email

Questo strumento è studiato appositamente per le persone che non possono permettersi di fare lunghe analisi e di perdere tempo dietro alla borsa.

Per prima cosa, è fondato sulla filosofia del lungo termine.

Questo significache un’operatività come quella di questo portafoglio standard presuppone di “dimenticare” i capitali investiti per 7-10 anni, lasciandoli maturare.

Oltre a ciò, in media compio 4-5 movimentazioni all’anno.

Significa perdere qualche minuto all’anno per fare delle brevissime compra/vendite.

Non devi diventare un trader professionista e non devi studiare niente, se non lo desideri (anche se ti consiglio di farlo).

Il “lavoro sporco” lo faccio io insieme al mio team e

Se hai paura di sbagliare qualcosa, puoi chiedere all’assistenza via email o sul gruppo facebook.

Come vedrai, è molto semplice gestire la tua area riservata per poi comprare i titoli attraverso la banca.

Nonostante ciò, se dovessi comunque trovarti in difficoltà, puoi chiamare il numero scritto in  verde, scrivere un email in assistenza o chiedere sul gruppo facebook.

Sarai in una botte di ferro.

L’angoscia, la paura e l’ansia di perdere scompariranno.

Personalmente, ritengo sia questo il vantaggio più grande nel affidarsi a un servizio del genere.

In finanza, per quanto possa sembrare surreale, vince chi è psicologicamente inscalfibile e non chi fa le analisi migliori.

Negli anni ho visto migliaia di investitori perdere i loro risparmi per colpa di scelte dettate dalle loro emozioni.

Io stesso agli inizi ho fatto scelte sconsiderate per questa ragione.

Tu invece puoi liberarti di questo problema fin da oggi.

Dovrai semplicemente seguire le mie analisi e lasciare a me tutto il lavoro tecnico.

È per questo che ti chiedo di avere fiducia nelle mie capacità.

All’interno dell’area riservata, hai la possibilità di vedere lo storico di TUTTI i movimenti del “Portafoglio Pascarella” fin dalla sua nascita.
Non ho niente da nascondere

All’interno dell’area riservata, puoi accedere a tutte le motivazioni di acquisto e vendita di questi anni, insieme a tutte le aziende che sono state aggiunte o rimosse a partire dal 2010.

Ho pensato di renderti disponibili questi dati per essere il più trasparente possibile, in modo che tu stesso possa fare dei calcoli, se ne sentirai la necessità.

Voglio creare fin da subito un rapporto di fiducia e nasconderti qualcosa non è di certo il modo migliore di iniziare.

Se non sei nuovo all’ambiente, sai come questa pratica non sia affatto comune (chissà perché…).

Spero apprezzerai.

Il “Portafoglio Pascarella” non c’entra niente con le aziende di “segnali” (quelle del trading per esempio).
Esistono delle aziende che, per soddisfare la voglia di “scommettere” di alcuni investitori, offrono un servizio di “Alert” mensile (o addirittura giornaliero). In sostanza, ogni 15 del mese indicano dei titoli da comprare. Dal mio punto di vista, questa scelta è totalmente insensata. Il motivo è semplice. Con l’obbligo di fare un acquisto, c’è il rischio di compiere una mossa forzata.
Il mercato si osserva e si analizza, non si comanda.

Quindi, pretendere di avere ogni mese la scelta corretta, non ha alcun senso.

Ecco perché nel Portafoglio Pascarella, un movimento può avvenire in qualsiasi periodo del mese e può persino non succedere.

Non sono qui per alimentare qualche “mania da investimento compulsiva”, ma per farti guadagnare.

Quindi se cerchi questo tipo di servizi, Portafoglio Pascarella non fa per te.

Se invece cerchi un servizio che ti aiuti a fare scelte consapevoli e supportare da analisi approfondite in prospettiva di ottenere risultati positivi non casuali, sei nel posto giusto.

ATTENZIONE

Per garantire il massimo degli standard ai miei clienti, le iscrizioni al “Portafoglio Pascarella” sono limitate a 500… e più della metà sono già occupate

Ci sono solo pochi posti disponibili e il numero è in continua diminuzione (potrebbero essere finite)
Per verificare la disponibilità, ti basta chiamare il
392 518 6777

Uno dei nostri consulenti ti chiarirà tutti i dubbi e se deciderai di procedere ti darà tutte le istruzioni

Per info: andrea.casella@pascaprofit.com // 392 518 6777
© 2019 – Scripta Finance SRL – P.iva: 06887890488 – Via Nove Febbraio, 50129, Firenze
Privacy Policy
Cookie Policy
Questo sito non fa parte di Facebook o Facebook Inc. Inoltre, questo sito NON è approvato da Facebook in alcun modo. Facebook è un marchio registrato di Facebook, Inc.
This Website is not a part of Facebook or Facebook Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook in any way. Facebook is a trademark of Facebook Inc.