Stavolta sarà diverso?

In questi giorni, se segui le notizie finanziarie, avrai certamente sentito parlare di Panic selling.

Quando si verifica il panic selling – ovvero la vendita a qualsiasi prezzo di azioni ed obbligazioni – i mercati subiscono grosse perdite e in tutti gli investitori comincia appunto a diffondersi il panico.

Se aggiungiamo che in questa occasione i mercati stanno crollando per effetto di una pandemia, che è già spaventosa di suo, il termine panic selling è più che mai appropriato.

E malgrado tutti gli esperti, compreso il mitico Warren Buffett, predichino di mantenere la calma, il panico sta generando una volatilità molto pericolosa sul mercato.

Anche io, nel mio piccolo, cerco da giorni di ribadire che non c’è ragione di vendere tutto a qualsiasi prezzo ma mi accorgo, parlando con la gente, che spesso le mie parole cadono nel vuoto.

Infatti a poco serve spiegare che i cali, anche più marcati di questo, ci sono sempre stati ma poi, ogni volta, il mercato ha ripreso a galoppare al rialzo.

Leggendo i commenti sui social risulta evidente che la maggior parte delle persone hanno in mente sempre un antico dilemma…

…e se questa volta fosse diverso?

 Ecco, oggi vorrei cercare di rispondere a questa domanda: 

stavolta sarà diverso?

Bé, non voglio lasciarti sulle spine perciò te lo dirò subito in modo forte e chiaro…

…Sì, stavolta sarà diverso!

Sarà diverso perché è normale che lo sia!

Non esiste una crisi uguale all’altra, ogni crisi si scatena per un motivo che molto spesso non si era ancora mai verificato.

Nel 2000 abbiamo dovuto fronteggiare lo scoppio della bolla delle cosiddette dot-com, ovvero le società che sviluppano i loro servizi nel web. 

Ai tempi internet era una novità e non potevamo saper quale sarebbe stata l’evoluzione di una crisi nata in quel settore.

Come fu diversa la crisi del 2008 che nacque all’interno del sistema finanziario. Anche in quel caso c’erano degli elementi di novità. 

Erano stati ad esempio creati dei prodotti di ingegneria finanziaria che rendevano difficile stimare se e quando la crisi si sarebbe arrestata.

Bè, anche questa crisi non fa eccezione, siamo di fronte ad un problema – una pandemia così estesa e veloce – che mai i mercati si erano trovati a dover prezzare.

Tutte le crisi quindi contengono cose mai viste prima e per questo ogni crisi è diversa dall’altra.

Vuoi sapere quali sono i titoli che hanno permesso al Portafoglio Pasca Premium di fare il + 628% dal 2010 a oggi?

Quello che però deve esserti chiaro è che, finora, anche se i motivi sono sempre diversi, il mercato ha reagito in modo sempre uguale.

Appena passata la crisi è ripreso a salire.

Non importa il motivo che scatena una crisi, non importa se è qualcosa che non abbiamo ancora mai visto, ciò che conta è che il mercato ha sempre reagito allo stesso modo..

…facendo nuovi massimi!

E’ la storia dell’umanità che ce lo dice.

Ogni giorno migliaia di persone si alzano con l’intento di stare meglio di ieri ed è per questo che nel lungo periodo la borsa è sempre salita.

Se da giorni ti sto scrivendo: NO-PANIC è perchè sono sicuro che rivedremo nuovi massimi.

L’importante è analizzare la situazione che come fondamentali rimane certamente migliore di quella dell’ultima grande crisi 2007-09.

Il sistema finanziario ora è più solido e se allora il mercato, pur perdendo il 59%, ebbe la forza di rifare nuovi massimi, possiamo legittimamente aspettarci che anche questa volta il recupero ci sarà.

Ciò che farà la differenza, come sempre, sarà la composizione del tuo portafoglio.

Te lo ripeto, che il mercato, nel suo complesso, faccia nuovi massimi è sicuro, ma che i nuovi massimi vengano fatti anche dalle azioni che hai nel tuo portafoglio invece, purtroppo, sicuro non è.

E’ qui che sbagliano, secondo me, molti investitori. 

Sono troppo preoccupati dell’andamento del mercato e troppo poco concentrati sul loro portafoglio.

Quindi, se posso darti un consiglio, occupa il tuo tempo non nel cercare di prevedere se questa volta sarà diverso, ma cerca di acquisire le competenze per strutturare un portafoglio che sia resiliente a tutte le fasi del mercato.

Costruire un portafoglio resiliente non è facile, ma si può imparare.

Se ti interessa sapere come ho fatto a costruire un portafoglio che negli ultimi 10 anni ha fatto il 678% trovi tutto nel mio libro “battere il benchmark”.

Come proteggere i tuoi risparmi ai tempi del Coronavirus

In Italia abbiamo una informazione finanziaria veramente di basso livello ed è molto difficile reperire informazioni concrete ed attendibili.

Si cerca sempre di esasperare i toni, di creare panico nelle persone e questo è un grave danno per gli investitori.

in questi giorni ricevo moltissime domande, le persone mi chiedono cosa devono fare per proteggere i propri risparmi dal coronavirus.

Per rispondere a tutte queste domanda ho scritto uno Speciale Report. Clicca sul pulsante qui sotto per scaricarlo.

In ogni caso, se anche tu ti stai chiedendo se stavolta sarà diverso la mia risposta è:

Sì, anche stavolta sarà diverso, ma come sempre rivedremo nuovi massimi.

Al tuo successo.

Giuseppe

Battere il Benchmark

“La guida definitiva per investire con profitto nel mercato americano e battere il benchmark ogni anno, grazie al Protocollo Pascarella”.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Seguimi anche sul gruppo Facebook
"Battere il Benchmark"

Scopri gli Ultimi articoli