Stiamo entrando nell’era del Rame?

Condividi l'articolo

Il settore del rame è stato uno dei più penalizzati dalla pandemia.

 

Il prezzo della materia prima è precipitato da 6.300 a 4.617,5 dollari a tonnellata, lasciando sul terreno il 26,7% del suo valore che, considerando si tratta di una commodity, è veramente un bel tonfo.

 

Ora però il panorama sembra completamente cambiato tanto che da più parti si inizia a parlare di una nuova era del Rame.

 

Ne è convinto Henning Gloystein, il direttore energia di Eurasia Group che a CNBC ha dichiarato che vede all’orizzonte un “boom imminente della domanda di rame”.

 

Enormi programmi di incentivi sull’ambiente e sul digitale, soprattutto in Asia e in Europa, creeranno le condizioni per un boom della domanda di rame – infatti veicoli elettrici, reti 5G e generazione di energia rinnovabile richiedono tutti grandi quantità di metallo rosso

 

Ma quella di Gloystein non è una voce isolata, infatti gli analisti di Bank of America prevedono che il prezzo del rame nel 2021 salga a 6.250 dollari per tonnellata con un aumento di circa il 6% rispetto ai prezzi attuali.

 

Considerando che il prezzo del rame ha recuperato già un 27% circa dai minimi di marzo, vorrebbe dire riportare le quotazioni ai livelli pre Covid-19.

 

Insomma nel settore c’è un gran fermento.

 

Ma come se la passano i maggiori titoli di Wall Street legati a questa materia prima?

 

Dal 23 marzo in poi molto bene.

 

Tanto è vero che le maggiori 5 società del settore hanno tutte abbondantemente sovraperformato l’indice S&P 500, come mostra il grafico qui sotto.

Ben due società hanno raddoppiato il loro valore in soli tre mesi e tutte hanno registrato una rivalutazione superiore al 60%.

 

Alla testa di questa classifica troviamo Capstone Mining Corp. (CS.TO) che conduce il gruppo con il 133,3% di crescita dal 23 marzo ad oggi, e che negli ultimi 12 mesi ha fatto segnare un +40%

 

Capstone Mining è una società canadese che si occupa di attività estrattive di minerali quali rame, zinco, oro, argento e ferro. Capstone ha progetti in Cile, Messico e Canada. La società ha registrato una perdita netta di 21,9 milioni di dollari per il primo trimestre del 2020, in calo rispetto all’utile netto di 8,3 milioni di dollari del primo trimestre del 2019. Tuttavia le prospettive future hanno permesso al titolo di raddoppiare il suo prezzo, complice anche un calo eccessivo durante la fase di vendita arrivata con l’arrivo della pandemia.

 

Invece fanalino di coda troviamo Southern Copper, società che è impegnata nell’esplorazione, sviluppo e produzione di rame. Nel processo, l’azienda produce anche diversi sottoprodotti tra cui molibdeno, argento, zinco, acido solforico e altri metalli. 

 

Southern Copper ha visto il suo utile netto del primo trimestre 2020 crollare del 44,7%, anche se le vendite di rame sono aumentate del 10,6%.

 

Dal 23 marzo è salita del 62,86%, tuttavia la performance degli ultimi 12 mesi è ancora leggermente negativa con un -2,37%. 

 

Non mi dilungo nella spiegazione di tutte le altre società del grafico, sulle quali non ti sarà difficile trovare informazioni.

 

L’importante per me era segnalarti un settore che potrebbe rivelarsi interessante in futuro e credo che questa panoramica sia stata sufficiente per farti comprenderne i motivi.

 

Ma sia ben chiaro, non ti sto dicendo che sia giunto il momento di acquistare un titolo legato al rame.

 

Come sai, le valutazioni da fare prima di entrare in acquisto su di una determinata azione sono parecchie e posso dirti che al momento nessuna di questa aziende ha soddisfatto i nostri standard.

 

Ma non è detto che non lo faccia in futuro, per questo siamo sempre attenti ad ogni possibile occasione che il mercato decide di offrirci.

 

Per il momento abbiamo deciso di puntare su altri titoli.

 

Se vuoi sapere quali sono le aziende che al momento riteniamo più interessanti non devi fare altro che mandare un messaggio 3925186777 e verrai richiamato da uno dei miei analisti che ti spiegherà come replicare tutte le mie operazioni in maniera veramente molto semplice.

Al tuo successo.

Giuseppe Pascarella

Firma

“Battere il Benchmark” + 6 Bonus del Valore REALE di 425 euro. Tutto a soli 27 euro (Spedizione Incluse) invece di 452,00 euro.

Clicca ADESSO sul pulsante qui sotto e approfitta di questa offerta

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Seguimi anche sul gruppo Facebook
"Battere il Benchmark"

Scopri gli Ultimi articoli